Regione Lombardia

Protezione civile

Ultima modifica 9 marzo 2020

La Protezione Civile è l’insieme coordinato delle attività volte a fronteggiare eventi straordinari che non posso essere affrontati da singole forze ordinarie. Attività e compiti della Protezione Civile:

PREVISIONE 
Studio ed individuazione delle cause degli eventi calamitosi e determinazione dei rischi su un determinato territorio, anche in relazione alla probabilità del loro verificarsi in un arco temporale determinato:

  • Analisi della cause per gli eventi calamitosi;
  • Individuazione della aree più esposte;
  • Identificazione dei rischi;
  • Studio del territorio e formulazione del piano dei rischi;

PREVENZIONE
Partendo dalle conoscenze acquisite a seguito della azioni di previsione, attività tecniche finalizzate a evitare e ridurre il prodursi di danni a seguito degli eventi calamitosi;

  • Adozione di regolamenti e attuazione di interventi diretti a mitigare le cause del pericolo mediante l’ottimizzazione dell’uso del territorio;
  • Attività di informazione verso la popolazione e promozione di comportamenti auto protettivi;
  • Collaborazione con istituzione e organizzazioni di volontariato.

INTERVENTO
Azioni volte a garantire alla popolazione colpita da eventi calamitosi ogni forma di prima assistenza, e contenere l’impatto e gli effetti degli eventi stessi

SUPERAMENTO DELL’EMERGENZA
Azioni finalizzate al ripristino delle situazioni di normalità nel post-evento, ossia interventi diretti a consentire, nel più breve tempo possibile, la ripresa delle normali condizioni di vita delle popolazione colpite. 
Poiché nell’opera di prevenzione ha grande importanza l’informazione alla comunità, questo opuscolo è stato formulato con lo scopo di aiutare tutti i cittadini ad affrontare nel modo migliore possibili rischi connessi ad un evento calamitoso.
Quelli esposti nelle pagine successive vogliono non solo essere suggerimenti sul comportamento da tenere, ma vere e propri informazioni su come funziona il “macchina dell’emergenza” così che tutti possano non solo contribuire al buon funzionamento della stessa, ma salvaguardare la propria sicurezza e quella dei famigliari in caso di emergenza imprevista.